Minorca: spiagge naturiste e nudismo

Godere il contatto pieno con la natura, liberi di vivere mare e sole senza il “fardello” del costume da bagno: praticare il naturismo a Minorca è certamente possibile. Nessun abitante del posto o turista potrà rimproverarti per un topless o la tua nudità, perché il nudismo alle Baleari, così come in tutta la nazione spagnola, è perfettamente legale.

Ma vediamo, aiutandoci con qualche cenno storico, come si è arrivati alla totale liberalizzazione del nudismo, integrandolo in quella che in realtà non è solo una semplice abitudine da vacanza, ma per molti rappresenta uno stile di vita che promuove il contatto con la natura, libero, senza discriminazioni religiose o sessuali e alla ricerca del benessere.

Minorca, le Baleari e la Spagna: nudismo, naturismo e legislazione

Ricordiamo che la Spagna ha vissuto la pesante dittatura del Generale Franco fino al novembre del 1975, quando per motivi di “morale pubblica” era proibita qualsiasi manifestazione di nudismo, ma anche l’uso di indumenti da bagno come il bikini per le donne e gli slip per gli uomini.

Una legge promulgata nel 1957 prevedeva infatti che qualsiasi comportamento che risultasse in conflitto “con l’onestà ed il buon gusto tradizionale degli spagnoli” fosse vietato per legge: le donne erano perciò obbligate a coprirsi petto e spalle, mentre gli uomini non potevano eccedere nell’esibire il proprio corpo indossando qualcosa che fosse più succinto dei pantaloncini sportivi.

Morto Franco e con lui il regime e parte delle sue leggi, in nuovi articoli della Costituzione spagnola del 1978 si affermò che “tutti i tipi di morale possiedono lo stesso valore e per questo non è possibile discriminare nessun comportamento almeno che non leda beni pubblici protetti dalla Legge”: fu allora che, per evitare conflitti tra l’applicazione della legge e le reminiscenze proibizioniste rimaste dal vecchio codice penale, in tutte le coste spagnole sorsero numerose spiagge naturiste riconosciute, ufficialmente autorizzate e in cui praticare il nudismo era ed è perfettamente legale.

Potrebbe interessarti anche → Le migliori spiagge di Minorca accessibili ai disabili 🏖️

Libertà totale, non solo sulle spiagge naturiste di Minorca

Con l’approvazione dell’articolo 31 del 1989 il nudismo è diventato totalmente legale in Spagna, in qualsiasi posto, spiaggia o altro, esso venga praticato, a meno che non siano presenti limitazioni imposte da qualche normativa locale. Questo accadde ad esempio nel 2017 quando, secondo le ordinanze del Partido Popular, vennero vietati il nudismo e il naturismo in alcune località balneari della provincia di Murcia, generando una forte polemica.

le più belle spiagge di minorca

La recrudescenza del conflitto tra il permesso totale di esercitare nudismo e naturismo offerto dalla legge e alcuni articoli ambigui sull’argomento rispuntati nel codice penale del 1995, creano in effetti ancora oggi difficoltà. Ma una certezza è che, nelle spiagge nudiste di Minorca, il problema non sussiste.

Nudismo a Minorca: cosa sapere prima di partire

Poche ma essenziali sono le regole per praticare il nudismo a Minorca senza incorrere in problemi di nessun tipo, tutte riconducibili al buon senso e al galateo.

Spiegando nel dettaglio qual è la situazione nell’ambito dell’accettazione del naturismo, del nudismo e del topless a Minorca, precisiamo che tutto è accettato in quelle che ufficialmente sono riconosciute come spiagge per nudisti a Minorca.

Alcune restrizioni vengono invece applicate al di fuori di tali spiagge designate, come ad esempio bar e ristoranti, mezzi di trasporto pubblici, quando ci si allontana dalla spiaggia per entrare nelle zone abitate delle località turistiche, o in generale nell’entroterra dell’isola e le sue cittadine. In questi casi è consigliabile indossare il costume da bagno anche se si è appena a ridosso delle spiagge naturiste, e maglietta, pantaloncini e pareo se si passeggia per le strade.

Quindi, a Minorca il nudismo è bene accetto, ma ci sono delle delle piccole limitazioni alla sua pratica che è bene tener presente. A parte il timore di essere puniti dalle autorità locali, esiste comunque il buon senso: per le abitudini di noi italiani, come della maggior parte degli europei, sarà del tutto naturale scegliere calette e spiagge tranquille e appartate per godersi acqua e sole in libertà, e invece indossare un abbigliamento consono per visitare siti e località di interesse turistico, come ad esempio le città di Mahón o Ciutadella.

spiagge nudiste minorca

In topless a Minorca: praticamente ovunque e senza limitazioni

La Costituzione spagnola, lo ripetiamo, permette la pratica del nudismo non solo sulle spiagge per nudisti (a Minorca e in tutta la Spagna), ma in ogni luogo, senza limitazioni. È necessario precisare che esistono numerosi precedenti casi in cui, persone nude e a maggior ragione donne che semplicemente non indossavano la parte superiore del bikini, sono state multate per questo, ma in tutti i casi hanno fatto ricorso vincendo la causa.

Perciò, dopo quanto detto, non stupirti di vedere qualche naturista, o quantomeno donne in topless, nei pressi di alberghi o luoghi più affollati, magari in presenza di famiglie e bambini. Ripetiamo, per la legge spagnola, e dunque anche a Minorca il topless, il nudismo e i comportamenti che seguono la filosofia naturista sono perfettamente legali.

Se ti basta liberarti solo di una parte del bikini e hai voglia di una spiaggia meno paradisiaca di quelle scelte dai nudisti, ma ricchissima di attrazioni, attrezzatissima, adatta anche ai bambini e dove potrai praticare sport acquatici e molte altre attività, ti consigliamo una visita a Cala Galdana. Non si tratta di una meta adatta per il nudismo a Minorca, però offre qualcosa di diverso, che difficilmente vorrai perderti. Bar, ristoranti, locali di vario genere, vita mondana e persino la possibilità di praticare il parapendio.

CALA GALDANA MINORCA

Spiagge naturiste a Minorca: le 12 imperdibili

Se invece sei alla ricerca dei luoghi migliori per praticare il nudismo, ecco la nostra lista delle migliori spiagge di Minorca dove il costume da bagno non serve!

Binigaus, un chilometro di sabbia dorata

Raggiungibile a piedi dalla spiaggia di Santo Tomas, Binigaus è senza dubbio la spiaggia più apprezzata per il nudismo a Minorca, ed è stata inserita dal supplemento “El Viajero” del quotidiano El País come una delle migliori del genere in tutta la Spagna.

Più di un chilometro di spiaggia dalla sabbia dorata e dalle acque tranquille, in una località piuttosto isolata. L’arenile è ampio, circa 15 metri, privo di attrezzature, docce o bagnini. Non la troverai mai troppo affollata.

Cales Coves, non più dei figli dei fiori

Una caletta ghiaiosa, appena 20 metri di costa per una larghezza di 15, situata nel municipio di Alaior, è famosa anche come la “spiaggia degli hippy” che negli anni ’60 si insediarono a vivere nelle grotte adiacenti.

Decisamente tranquilla e isolata, senza attrezzature, la spiaggia di Cales Coves è un vero e proprio angolo di paradiso per nudisti, con acque sempre tranquille grazie alla posizione riparatissima all’interno di una profonda insenatura.

Cala Pilar, paradiso selvaggio del nord

In zona Ciutadella, è raggiungibile con una camminata di circa 30 minuti dal parcheggio più vicino. 250 metri di spiaggia dorata per 40 metri di larghezza, mare a volte un po’ ondoso, non attrezzata e mai piena.

Sa Mesquida, frequentata dagli abitanti del posto

Un misto di sabbia e sassolini per questa spiaggia, vicina ad una zona mediamente urbanizzata e frequentata soprattutto da gente di Mahon.

Sa Mesquida non è particolarmente attrezzata ma conta con la rassicurante presenza di bagnini, malgrado in genere il mare in questa zona sia calmo. Misura 300 metri di lunghezza per 50 metri di ampiezza, e pur non riempiendosi mai di bagnanti non dà la sensazione di una spiaggia tranquillissima. Chi pratica il nudismo in genere si ferma nelle zone più laterali, vicino alle rocce.

Potrebbe interessarti anche → Le migliori spiagge attrezzate a Minorca 🏖️

mappa spiagge nudiste

Macarelleta, caletta a forma di conchiglia

Graziosa piccola insenatura dalla sabbia bianca, è considerata un po’ la “sorella minore” di Cala Macarella, da cui si raggiunge facilmente con una breve passeggiata attraverso un sentiero.

Quello che accoglie il turista a Macarelleta è senza dubbio uno scenario da sogno, privo di infrastrutture ma incantevole e dalle azzurrissime acque tranquille.

Son Bou, la spiaggia più lunga di Minorca

Con i suoi 2.300 metri di lunghezza, Son Bou si aggiudica il primato di spiaggia più lunga di Minorca. Sabbia dorata, mare calmo e attrezzata con docce e bagnini; situata in una zona semi urbana, raccoglie un gran numero di bagnanti, locali e non.

Per questo motivo i nudisti prediligono la parte nord, allontanandosi così dalla zona centrale più affollata.

Calderer, caletta sorprendente nel nord dell’isola

Piccola spiaggia isolata e non attrezzata al nord di Minorca, nel municipio di Mercadal. Vi si accede dal parcheggio di Binimellá, avanzando per circa 3 km.

Sicuramente location accattivante e poco frequentata, Cala Calderer è ottima per praticare il nudismo a Minorca. Si raccomanda attenzione per il mare generalmente molto mosso, che richiede abilità nel nuoto.

Sa Torreta, nel parco di S’Albufera des Grau

Nel municipio di Mahon, Sa Torreta è una spiaggia di sabbia dorata di 250 metri di costa per 60 metri di ampiezza.

È raggiungibile attraverso il Camí de Cavalls partendo da Es Grau. Niente attrezzature, ma tranquillità e mare calmo sono assicurati.

Cala Presili (o Playa Capifort), vicino a Favaritx

Cala Presili è una spiaggia dalla sabbia bianco-dorata, situata a un chilometro circa a sud di Favaritx.

È poco frequentata e ottima per chi si trova a Minorca nord ed è in cerca di spiagge nudiste.

 Cala Trebaluger, di difficile accesso

Piccola, isolata, dalla sabbia bianca: Cala Trebaluger è uno dei posti più incantevoli di Minorca.

Si trova nel municipio di Es Migjorn, e vi si accede tramite un sentiero che parte da Cala Mitjana in circa 50 minuti. Non la troverai mai affollata e potrai godere di una nuotata in acque tranquille e cristalline.

Da Cala Mitjana a Cala Escorxada e la vicina Cala Fustam

Per quanto riguarda la spiaggia di Cala Mitjana, a Minorca è considerata un vero paradiso.

La natura fa da sovrana, e da qui si possono raggiungere le spiagge di Cala Escorxada e la vicina Cala Fustam, tra le spiagge meno conosciute dell’isola poiché non facilmente accessibili. Si trovano infatti a più di 1 ora di camminata sia da Cala Mitjana che da Santo Tomás.

Ora che sai tutto sul nudismo e le spiagge con più nudisti a Minorca, ti aspettiamo sull’isola per godere delle sue meraviglie in libertà!