Vacanze a Minorca, i luoghi più affascinanti da visitare

Questi sono i luoghi che non devi perderti durante le tue vacanze a Minorca.

1. IL MONTE TORO

La cima più alta dell’isola, 357 metri, ed il panorama più bello e spettacolare. Sulla cima si trova il Santuario della Virgen del Toro, risalente al XVII secolo.

2. CIUTADELLA

La città più signorile ed elegante dell’isola. Splendida l’architettura civile e religiosa che accompagna la passeggiata per le vie del centro.

3. PORTO DI MAHON

Lungo circa 5km è il secondo porto naturale più grande del mondo dopo Pearl Harbour. Spettacolare il belvedere dai bastioni del centro.

4. I SETTE FARI

Sette sono i fari che illuminano la costa di Minorca: per ubicazione, paesaggio ed architettura vale la pena visitare Cavalleria, Favaritx e Punta Nati.

5. ALBUFERA D’ES GRAU

Parco naturale con oltre 5000 ettari di estensione: è il cuore della Riserva della Biosfera ed uno dei migliori punti d’osservazione per chi ama fare birdwatching.

6. PEDRERES DE S’HOSTAL

Splendide antiche cave da cui si ricavava la pietra locale, il marès. Oggi recuperate sono diventate uno spazio culturale ed espositivo all’aperto.

7. LA MOLA

Fortezza militare difensiva del XIX secolo. Costruita interamente “camuffata” con la costa, propone imperdibili visite guidate: un salto nel passato militare dell’isola.

8. BINIBECA VELL

Nucleo costiero che imita la tipologia dei tipici paesi di pescatori del Mediterraneo. Fu costruito tra il 1964 ed il 1968.

9. CALES FONTS

Piccolo, romantico porto: uno degli angoli piú pittoreschi dell’isola, ed il primo di Spagna a veder sorgere il sole.

10. CAMI D’EN KANE

Principale via di comunicazione fino alla fine del XIX secolo: costruito dagli inglesi, univa Mahon a Ciutadella, passando per Mercadal dove le truppe si rifornivano d’acqua. Oggi lo si percorre attraversando lo splendido paesaggio della campagna minorchina.

11. I MUSEI

Il “Museo de Menorca” a Mahon, o “El bastió de Sa Font” a Ciutadella, permettono di farsi un’idea di come Minorca si sia evoluta storicamente fino ad oggi.

12. LE GOLE

Da non perdere sono le gole ed i burroni che i cambi geologici hanno lasciato a Minorca: tra i più belli il “Barranco d’Algendar” a Ferreries e quello di “Binigaus” a Es Migjorn.