Minorca: l’isola della calma

Destinazione per vacanze perfette: vi raccontiamo perché

Minorca: un relax lungo 216km (quanto la costa), fatto di mare cristallino, grotte e cale che concorrono in bellezza, come Mitjana, Mitjaneta, Turqueta o Macarella. Ma non solo. La calma qui si respira nella brezza, si ascolta nelle onde del mare e la si vive nella vita quotidianitá degli isolani.

Oggi vi riveliamo alcuni dei motivi per cui vale la pena godersi Minorca, il suo mare e la sua calma

Il panorama di Mahon

Senza dubbio il fascino di Mahon risiede nel suo centro pedonale, con i suoi caffé, i negozi e le passeggiate. Ma se c’è una cosa che di sicuro vi fará apprezzare una Mahon diversa, è darle un’occhiata da un diverso punto di vista. Panoramico.

Partendo dal belvedere di Sant Francesc fino a Plaza Miranda, troverete, infatti tanti luoghi da cui affacciarsi e godere di un panorema unico del porto di Mahon, delle tre isole del porto e della riva opposta, una bellezza naturale unica.

Ci sono peró altri luoghi, meno noti, da cui ammirare il panorama della cittá di Mahon, come la sommitá di Ca n’Oliver (dove di trova il museo Hernandez-Sanz), la Chiesa del Carmen o quella di Santa Maria.

Il porto di Es Castell

Vi sorprenderá questo piccolo ma romantico porticciolo. Calesfonts, con le sue facciate colorate, la piccola piazza che da sul mare, dove lentamente dondolano gli llaut dei pescatori, è uno degli angoli piú mediterranei di Minorca.

Ristoranti, negozi, una splendida passeggiata lungomare e lo stile tutto british di Georgetown (l’antico nome di Es Castell) vi conquisterà senza dubbio. Una curiositá: Calesfonts è il primo luogo di Spagna a vedere l’alba.

es castell minorca

Il tramonto dalla Cova d’en Xoroi

E visto che abbiamo svelato da dove si vede la prima alba di Spagna, ora vi diciamo da dove godervi uno dei tramonti piú spettacolari di Minorca. La Cova d’en Xoroi. Le sue terrazze a strapiombo sul mare sono senza dubbio un luogo privilegiato dove sedersi a sorseggiare un cocktail mentre si ammira la meravigliosa “puesta del sol”. Aperto dalle 11.30 fino a tarda notte, questo splendido “chill out” non vi lascerá indifferenti. Provatelo.

Lo “sky bar” dell’ hotel Barceló Hamilton

Una vera sorpresa: le fantastiche vetrate della terrazza di questo hotel danno direttamente sulla baia di Mahon. Ma non finisce qui: la terrazza (aperta a tutti) propone sei jacuzzi all’aperto, musica e zona chill out. Se invece volete regalarvi un piccolo lusso, soggiornate in questo hotel, che offre una spa, due piscine, solarium con amache balinesi, de un ristorante con piatti tradizionali della cucina minorchina con tocchi fusion. Da non perdere. PS e’ uno dei posti da dove vedere i magici tramonti di Minorca.

hotel minorca

La Caldereta: quelle di Es Cranc e di Café Balear

Piatto tra i piú importanti della tradizione minorchina, la caldereta ha tanti appassionati quanti detrattori. Di certo non si puó non provarla almeno una volta durante una vacanza. E per questo vi consigliamo due tra i migliori ristoranti di Minorca  di pesce che propongono una caldereta sublime: Es Cranc a Fornells e il Café Balear al porto di Ciutadella, soprattutto perché entrambi hanno una barca propria e (nel caso di Es Cranc) un vivero di aragoste, che garantiscono la freschezza del prodotto principe del paitto, l’aragosta.  Approfittatene per visitare l’incanto di Fornells, un autentico villaggio di pescatori, o il centro di Ciutadella.

Il centro storico di Ciutadella

Dalla splendida passeggiata che scende al porto, alla Piazza des Born dove si affaccia l’antico Real Alcázar (oggi sede del Comune cittadino). Nella stessa piazza si trova l’imponente obelisco di 22 metri che ricorda la resistenza dei cittadini contro l’attacco dei Turchi del secolo XVI.

L’antica capitale ospita la splendida Cattedrale gotica ed il chiostro di San Augustín. Ma non solo: i palazzi e le stradine di Ciutadella nascono ad ogni passo un pezzo delle culture che l’hanno occupata: la francese, l’araba, l’ingelse e la spagnola. Non perdetevi la visita a Casa Olivar, un palazzo nobile aperto al pubblico che dimostra coe viveva (e come vive oggi) la nobiltá della cittá.

Perfetto punto di partenza per visitare le spiagge vergini del nord: Turqueta, Macarella e La Vall.

ciutadella minorca

L’altra costa nord: Cala Pregonda e Cavalleria

Completamente diverse dalle precedenti per paesaggio, molto piú morbide e sinuose quelle di Macarella e La Vall, le spiagge di Pregonda e Cavalleria si contraddistinguono per lo splendido colore dell’arenile che si tuffa in un mare dal blu profondo.

Lasciatevi sorprendere dalla dorata sabbia di Pregonda e da quella rossa di Cavalleria. Di qui visitate il museo del Faro di Cavalleria, per scoprire come vivevano fino a pochi decenni fa i guardiani dei fari dell’isola.

Potrebbe interessarti anche:

NOLEGGIO AUTO A MINORCA SENZA CARTA DI CREDITO

HOTEL SUL MARE A MINORCA

MINORCA ALL INCLUSIVE

I MIGLIORI RISTORANTI DI MINORCA

MINORCA BOUTIQUE HOTEL

ATTIVITA’ COMMERCIALI IN VENDITA A MINORCA

NOLEGGIO MOTO E MOTORINI A MINORCA