Vacanze a Minorca, consigli di viaggio; cosa fare e cosa vedere

 

Stai pensando di trascorrere le tue prossime vacanze a Minorca e desideri ricevere alcuni preziosi consigli di viaggio? Come te, sono migliaia ogni anno le persone che dall’Italia decidono di partire con destinazione l’isola più affascinante delle isole Baleari.

Minorca ospita quasi 100 spiagge, molte delle quali si presentano agli occhi dei turisti completamente vergini.

Tra i visitatori stranieri, è conosciuta anche come l’isola della calma, un luogo ottimo dove trovare quella serenità che troppo spesso viene smarrita nella quotidianità, tra lo stress da lavoro e una routine familiare che inizia a diventare un problema.

L’isola di Minorca non è però soltanto spiagge e calette. Sono molte le cose da fare e vedere a Mahon (il centro abitato principale) e dintorni.

A seguire trovi utili consigli per trascorrere le vacanze a Minorca la prossima estate oppure durante la bassa stagione (primavera-inizio autunno), periodo scelto da un numero crescente di persone in virtù di un clima sempre mite e dei prezzi più bassi rispetto ai mesi centrali di luglio e agosto.

Pronto a partire? Allora prepara il tuo bagaglio a mano e non perderti i miei consigli qui di seguito!

Le migliori spiagge di Minorca

Mare turchese, spiagge incontaminate, le tue vacanze a Minorca avranno come componente fondamentale una natura in molti casi ancora tutta da scoprire.

Ci sono spiagge più famose di altre, come ad esempio Binibeca, situata nella costa sud dell’isola, vicino al centro abitato di Lluis.

In virtù dell’ampiezza del suo arenile e per il contesto naturale ancora vergine in cui è inserita, Cala Galdana è tra le spiagge più frequentate dai turisti, soprattutto durante l’alta stagione.

Quaranta metri di spiaggia bianchissima rendono Cala Macarelleta una delle maggiori attrazioni naturalistiche per gli amanti del mare. Si trova tra Cala Macarella e Castellet de Macarella, a meno di 15 km dalla località Ciutadella.

Se hai il desiderio di ammirare le cale più affascinanti di tutta l’isola di Minorca, è obbligatoria una tappa presso Cala Mitjaneta e Mitjana, che vengono esaltate dall’incredibile natura circostante, un vero angolo di paradiso per i turisti. Il tutto a circa 20 km da Ciutadella.

Un’altra spiaggia che merita una visita durante le tue vacanze a Minorca è senz’altro Cala Pregonda, che si differenzia da tutte le altre per la sua sabbia rossa.

Proseguendo nella rassegna delle spiagge di Minorca, il titolo di più bella spetta di diritto a Cala Turqueta, la cui acqua turchese e la verde pineta intorno l’hanno portata a essere costantemente tra le scelte più gettonate dai turisti. Anche lei, come molte altre bellissime spiagge di Minorca, non è distante da Ciutadella.

Se Cala Turqueta è considerata la spiaggia più bella dell’isola, quella di Cavalleria è ritenuta la spiaggia più incontaminata, da cui è possibile godere di uno spettacolare panorama sul promontorio omonimo, il più a nord di Minorca.

Per godere di comfort e strutture ricettive a pochi metri dalla spiaggia, la tua scelta deve ricadere sulla spiaggia di Santo Tomas, posizionata non lontano da Migjorn Gran, da cui dista 5 km.

A proposito di record, Son Bou detiene quello di spiaggia più lunga di tutte le isole Baleari. Si trova nei pressi del comune di Alaior.

Cosa fare e cosa vedere a Minorca

Anche se la maggior parte dei turisti arriva qui durante i mesi estivi, da giugno ad agosto, puoi organizzare il viaggio a Minorca anche in primavera o autunno, grazie non soltanto al clima favorevole e alle cose da fare e vedere che l’isola delle Baleari offre, ma anche ai numerosi voli economici disponibili. Per scovare offerte e pacchetti per visitare Minorca, consulta i migliori siti di viaggi e prenota con anticipo il tuo viaggio sull’isola.

All’inizio delle tue vacanze a Minorca farai sicuramente la conoscenza di Mahon, essendo la capitale dell’isola e la prima città che incontri dopo essere atterrato in aeroporto. Il principale luogo d’interesse di Mahon è il centro storico coloniale.

Dopo Mahon, il secondo centro più importante sull’isola di Minorca è Ciutadella. Come ti sarai già reso conto nel capitolo dedicato alle spiagge più belle, Ciutadella è la località più amata dai turisti.

Dalle sue spiagge alla bellissima Cattedrale in stile gotico, senza dimenticare il cavallo di bronzo, eletto a simbolo della città. Inoltre, Ciutadella è anche il centro della vita notturna di Minorca.

Se ami conoscere la tradizione, il luogo migliore che puoi visitare è Alaior, dove si concentrano il maggior numero di fattorie isolane. Proprio qui, inoltre, puoi assaggiare il famosissimo formaggio di Minorca, protagonista assoluto della nota fiera dell’agricoltura che si tiene annualmente ad Alaior nel mese di marzo.

Un’altra attrazione di Minorca è il borgo di pescatori Binibeca Vell, situato a pochi km di distanza da Sant Lluis. Ti consiglio poi un’escursione al Monte Toro, non solo per entrare all’interno del Santuario de la Virgen del Toro, dove è presente l’immagine sacra della Madonna Nera, patrona di Minorca, ma anche per visitare Es Mercadal, paese posizionato ai piedi del punto più alto di tutta l’isola, celebre per la bellezza della zona pedonale del centro.

Attività, sport e vita notturna a Minorca

Oltre a isola della calma, devi sapere che Minorca è ribattezza anche come isola del vento. Le condizioni atmosferiche la rendono una destinazione perfetta per chi ama il windsurf e la vela, due degli sport più praticati sull’isola.

Se anche tu ami queste attività, prendi come punto di riferimento le stazioni nautiche di Ciutadella, Fornells e Mahon. Inoltre, un viaggio a Minorca ti offre infinite possibilità di trekking e running. Se hai dimestichezza con i percorsi di escursionismo, segna sulla cartina le due seguenti località: Monte Toro e Albufera des Grau Natural Park.

Tra tutte le isole Baleari, è forse la meno conosciuta per la vita notturna, ciò non significa però che puoi divertirti durante le tue vacanze a Minorca. La maggior parte dei locali notturni si concentra a Ciutadella e Mahon, i due principali centri abitati dell’isola. Il locale più famoso è la discoteca Cova d’en Xoroi, sulla costa sud occidentale, a circa 10 km da Mahon.

Infine, durante il viaggio a Minorca, potrai assaporare alcuni dei piatti tipici della cucina isolana, basata soprattutto su crostacei e pesci, come testimonia la celebre zuppa di aragosta chiamata Calderete de Langosta. Di ottima qualità anche la carne minorchina e il suo formaggio.