Sarà possibilie visitare la farmacia Llabrés a Ciutadella

La Fondazione per le persone con disabilità di Minorca si occuperà della gestione delle prenotazioni.

La Farmacia Llabrés, a Ciutadella, è il principale punto di riferimento e una delle poche testimonianze rimaste del modernismo a Minorca. Le vetrate dell’antico laboratorio sono il pezzo più prezioso di un insieme di mobili ed elementi decorativi catalogati per il loro valore patrimoniale.

Potrebbe interessarti anche → Cosa fare a Minorca in 7 giorni 🏖️

Giovedì 12 gennaio, il re Felipe VI e la regina Letizia riapriranno questo spazio, lasciato in eredità alla famiglia reale da Juan Ignacio Balada, che ora sarà gestito dalla Fondazione per i disabili di Minorca.

farmacia Llabrés a Ciutadella

Potrebbe interessarti anche ☞ Cosa fare a Minorca a luglio

Dopo la visita ufficiale, la Fondazione organizzerà visite guidate per piccoli gruppi di 15 persone per illustrare la storia dell’edificio e il recupero delle aree protette. Successivamente, la sala polifunzionale, lo spazio occupato dal seminterrato, sarà utilizzata per colloqui, conferenze, mostre, incontri e workshop.

Le visite saranno gratuite fino al 30 aprile 2023 e potranno essere effettuate dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 20.00 nei giorni feriali e dalle 10.00 alle 14.00 il sabato. Le visite possono essere prenotate già dal 14 gennaio.

L’edificio, di proprietà della Fondazione Hesperia, è stato restaurato da questa entità nel rispetto dei suoi valori storici e architettonici.

Potrebbe interessarti ☞ Giugno a Minorca: temperature e attività da fare

Anche il Consell de Menorca ha collaborato e le squadre di restauro si sono occupate dell’importante mobilio originale.

Il progetto della Farmacia Llabrés è nato dall’esigenza di “conservare, mantenere, condividere e avvicinare al pubblico un edificio emblematico e di notevole importanza architettonica, preservando al contempo la missione e l’impegno della Fondazione nei confronti delle persone con disabilità”.

È un’opportunità per facilitare l’inclusione in ogni aspetto della vita (politico, sociale, culturale, economico e lavorativo) delle persone con disabilità e allo stesso tempo facilitare la visualizzazione del gruppo per promuovere la consapevolezza della società nel suo complesso”.

También podría interesarte → Visitar Menorca en 6 días: itinerario y planes imprescindibles

Per questo motivo, il progetto si propone di:

Riportare la farmacia al suo splendore e aprire lo spazio al pubblico.

Recuperare, mantenere e far conoscere parte del patrimonio culturale e della storia della città di Ciutadella, ma anche del patrimonio artistico, essendo uno dei pochi edifici modernisti della nostra isola.

Far conoscere la Fondazione per le persone con disabilità e avvicinarla ai cittadini, offrendo la possibilità di interagire e avvicinare il mondo della diversità funzionale alla società, promuovendo così efficacemente la loro integrazione sociale e lavorativa.

Essere uno spazio di riferimento come spazio culturale inclusivo senza barriere comunicative per le persone con disabilità, con la loro partecipazione e il loro coinvolgimento diretto nelle proposte e nella loro esecuzione.

Fonte: Menorca al Dia

Foto: Tolo Mercadal