Minorca (e tutte le Baleari) ottengono il via libero per il turismo britannico

Il Governo dell’Irlanda del Nord aggiorna la lista delle nuove zone verdi prima dell’annuncio ufficiale del Governo di Boris Johnson.

Gli inglesi potranno ritornare presto a Minorca.

Il governo dell’Irlanda del Nord, uno dei territori che fa parte del Regno Unito, ha già pubblicato l’aggiornamento del semaforo turistico britannico che ha incluso le isole Baleari.

Gli irlandesi del Nord, e più tardi gli scozzesi e lo stesso ministro dei trasporti britannico, hanno fatto lo stesso annuncio davanti a Boris Johnson.

In assenza della nota formale di Londra, il fatto che un territorio britannico permetta già di viaggiare senza dover tenere una quarantena al ritorno è una conferma de facto.

Questa misura riguarderà solo i cittadini britannici che sono vaccinati contro il Covid.

https://www.youtube.com/watch?v=pYWl9sYrpLc

Oltre alle Baleari, anche le isole di Madeira e Malta sono state incluse come territori europei nel semaforo verde.

Si prevede che presto gli operatori turistici si attiveranno per facilitare gli spostamenti dei cittadini britannici verso la nostra isola.

In questo senso, il presidente di Ashome Luis Casals, lo scorso fine settimana ha affermato durante alcune dichiarazioni al SER, che era già attivo il 75% dell’impianto alberghiero a Minorca e che se alcune strutture non erano operative era proprio dovuto alla mancanza del mercato britannico.

C’è da aspettarsi che questa situazione cambi radicalmente nel giro di pochi giorni.

Anche il governo scozzese e il ministro dei trasporti del Regno Unito, Grant Shaps, hanno reso nota la stessa lista verde, sebbene non sia ancora stata pubblicata ufficialmente dall’esecutivo di Boris Johnson.