Il gin minorchino a denominazione geografica

Dal 1712 al 1802 Minorca, sotto il dominio della corona Britannica, era popolata da migliaia di marinai e soldati inglesi che, nelle taverne che frequentavano, chiedevano una bevanda molto poplare in patria: il Gin.

Fu così che alcuni artigiani dell’isola escogitarono una soluzione: importare bacche di ginepro e produrre gin utilizzando l’alcol etilico di origine agricola. Nasce così un magico incrocio: gin inglese con lo spirito e la personalità del mediterraneo !

Nel 1977 gli è stato conferito il carattere “denominazione geografica” per garantirne il nome geografico, salvaguardarne la qualità e tutelarsi dalla concorrenza. Come dicevamo gli ingredienti del Gin de Menorca sono: Bacche di Ginepro con ricchezza di olio dal 7 al 9 per mille, alcol etilico di origine agricola e acqua. Per distillarlo nei recipienti di rame viene tutt’oggi utilizzato il fuoco diretto della legna. Il risultato finale ha una gradazione che varia dai 38 ai 43 % vol.

L’azienda produttrice più conosciuta  è la Xoriguer.

Strettamente legata al gin di Minorca è la PomadaLa Pomada è una bevanda tipica formata mescolando Gin e limonata (di norma 1/5 e 4/5 di limonata o Fanta Lemon come si usa ultimamente, ma le percentuali sono molto soggettive……).

Durante le feste popolari estive viene servita nei bar, lungo le strade e nelle case per rinfrescare e dissetare.