Aena installa all’aeroporto di Minorca un’area per realizzare test del Covid-19

Lo spazio è finalizzato a facilitare il ritorno all’origine dei passeggeri e turisti ai quali viene richiesto obbligatoriamente di esibire il risultato del test.

Aena si è aggiudicata uno spazio nell’aeroporto di Minorca per installare una clinica di test diagnostici per i passeggeri.

I suddetti locali saranno situati nell’area delle partenze e i test saranno effettuati lì principalmente per i passeggeri che ne avranno bisogno nell’aeroporto di destinazione.

Questo servizio contribuirà a semplificare il ritorno a casa dei turisti.

Attualmente, per poter accedere a questo servizio in aeroporto è necessaria una carta d’imbarco, dato che la disponibilità è limitata ai passeggeri.

Potrebbe interessarti anche → Tutto sul servizio di transfer dall'aeroporto di Minorca ✈️

La società aggiudicataria del servizio, Eurofins Megalab S.A.U., sarà in grado di effettuare test diagnostici per l’infezione attiva (PDIA) per la SARS-CoV2: test PCR (RT-PCR di COVID 19. Essudato nasale e faringeo); test anticorpali rapidi, test di rilevamento rapido dell’antigene o sierologia ad alte prestazioni (ELISA, CLIA, ECLIA) e analisi cliniche.

I test diagnostici autorizzati devono essere conformi alla normativa sanitaria vigente ed essere approvati dal Ministero della Salute.

Questo nuovo spazio avrà una zona per l’esecuzione del test e aree di attesa e isolamento e dovrà preservare la privacy del passeggero.

Nel caso in cui venga rilevato un risultato positivo dopo aver effettuato un PDIA per la SARS-CoV-2, verranno attivati i protocolli di allarme sanitario stabiliti dalle autorità sanitarie della comunità autonoma.

Qui maggiori informazioni sui prezzi e aeroporti che hanno attivato questa iniziativa

Tamponi negli aeroporti spagnoli