Monarch, una delle compagnie aeree veterane del Regno Unito, non esiste più.

La compagnia, fondata nel 1967, non ha trovato investitori disposti ad aiutarla a superare i gravi problemi economici che stava passando, e le autorità britanniche stanno organizzando voli speciali per rimpatriare gli oltre 100.000 turisti inglesi che si trovano ora in vacaza in Spagna, Grecia ed Italia, mentre 300.000 sono i biglietti cancellati. Il primo volo ha subire disagi a Minorca è stato quello dello scorso lunedì per Birmingham, che è atterrato, invece a Luton, mentre i prossimi per Manchester, Leeds e Gatwick non sono certi, ed alcuni turisti hanno dovuto cambiare compagnia.

Una gran perdita per Minorca, che vede così perdere l’unica tratta internazionale diretta e attiva anche durante l’inverno.

Per questo, l’inverno ora si presenta per Minorca particolarmente “pericoloso” per quel che riguarda il trasporto aereo. Senza Monarch le principali rotte nazionali rimarranno in regime di monopolio: Valencia, Barcellona e Madrid saranno coperte da compagnie senza concorrenza, che avranno così la libertà di modificare prezzi, orari e frequenze.

In questi giorni la Fundació Foment del Turisme de Menorca sta realizzando tavole rotonde per cercare di trovare delle proposte alternative ad un problema che ogni inverno peggiora, lasciando Minorca sempre più isolata.