Cala Morell

Cala Morell, la spiaggia di Minorca ideale per le immersioni

Una graziosa località turistica tra le rocce. Possiamo descrivere così Cala Morell a 11 chilometri da Ciutadella e situata fra Punta de Llevant e Sa Tortera, all’interno dell’insenatura Cul de sa Ferrada. Vicino si trovano anche delle grotte sepolcrali preistoriche, ovvero caverne con decori e colonne. Qui vi è una piccola spiaggia di sabbia con un mare profondo, caratteristiche che rendono Cala Morell una delle migliori baie per le immersioni in tutta Minorca, anche grazie alle sue numerose grotte sottomarine. Proprio grazie alle sue grotte marine e alla baia profonda è considerata una delle migliori spiagge di Minorca per praticare le immersioni subacquee.

Da molti definita una perla della costa settentrionale, la cala è racchiusa in una suggestiva baia rocciosa fatta di grossi lastroni di pietra scura sui quali sdraiarsi a prendere il sole. I fondali molto profondi rendono queste acque di colore blu cobalto e invitano tutti gli appassionati di immersioni ad apprezzarne le straordinarie bellezze. Si caratterizza per la sua tipica forma ad “L”, una spiaggia di ciottoli e sabbia, ripide scogliere scoscese e verticali di altezza media, una vegetazione scarsa e ha la peculiarità di essere esposta ai venti del quarto quadrante. L’affluenza è in genere contenuta sia da parte dei visitatori locali che dei turisti. Le condizioni marine e subacquee per l’ancoraggio di imbarcazioni sono buone, anche se l’ancoraggio e il pernottamento sono di uso privato.

Dalla riva di questa spiaggia e guardando verso le falesie di entrambi i margini si potranno notare i due tipi di sostrato geologico che compongono Minorca. Sulla destra si vedranno le terre più antiche, mentre sulla sinistra le rocce appartengono al periodo terziario. Nei dintorni, inoltre, si è scoperto un burrone con 15 grotte dell’Età del Ferro (800 A.C.). L’accesso per strada è semplice, prenotando un auto a noleggio: basta seguire tutte le indicazioni e le deviazioni.