Il desiderio di chi viene in vacanza a Minorca è sapere quali sono le migliori spiagge e calette: ecco le nostre

Ovviamente i consigli sono sempre soggettivi, ma siamo quasi sicuri che questa lista delle 10 migliori spiagge (secondo noi) non deluderà nessuno. Le spiagge sono state scelte secondo il loro paesaggio e la “vicinanza con la civiltà”. Nessuna delle dieci è attrezzata.

CALA PREGONDA, OBBLIGATORIA

Quasi una visita obbligata questo gioiello della costa nord dell’isola che si trova in mezzo al nulla ed è molto amata e rispettata dai minorchini. Oltre a non avere servizi, per raggiunger ela spiaggia di Pregonda si fa una lunga passeggiata lungo la costa, ovviamente al sole: portate acqua (anche per il rirorno), berretto e crema solare.

CALA EXCORSADA, LA SPIAGGIA VERGINE

La grande sconosciuta della costa sud: in pochi la raggiungono, soprattutto perchè per arrivarci si cammina per circa 1 ora, ed in estate con il sole a picco non è priprio l’ideale…ma vale la pena: il mare, la spiaggia e la vista sono uniche. Excorsada è molto amata da chi la può raggiungere in barca, perchè rimane riparata dai venti del nord, che sono i più forti.

spiagge sud minorca

CALA PRESILI, L’INFILTRATA

Se non fosse per le rocce nere che la circondano e per il vicino faro di Favaritx, potremmo tranquillamente pensare di trovarci in una delle spiagge della costa sud: acque cristalline e sabbia bianca. Invace siamo in piena costa nord, nel mezzo del Parco Naturale di Es Grau e circondati da un paesaggio che sembra lunare. Proprio accanto troviamo la sorella gemella: Playa Tortuga.

PS da quest’anno (2018) si puà arrivare a Favaritx solamente in bus.

ES TALAIER, LA PICCOLA DI CASA

Es Talaier è riconosciuta come la “sorella minore” di Son Saura: ovvero il prototipo delle spiagge del sud di Minorca. Spiaggia finissima e bianca, acque cristalline, ed un panorama mozzafiato. Per tutti questi motivi è anche una delle più frequentate in estate. Arrivate presto.

minorca spiagge del sud

CALA PILAR, SOLO PER POCHI

Non è una spiaggia “facile” da individuare, e solitamente se la godono i camminatori imperterriti e chi la può raggiungere in barca dal mare. Ma la cala vale la pena, per la splendida vista sulla costa nord. L’escursione fino a Cala Pilar è piuttosto lunga e con il sole diventa un po’ difficoltosa: non dimenticate quindi l’acqua (anche per il ritorno), cappello e protezione solare. Fermatevi a contemplare i colori rossi ed ocra della cala: un vero spettacolo.

CAVALLERIA, UNICA

Amatissima dai turisti, Cavalleria si trova nel mezzo della Riserva Marina, in pieno Cami de Cavalls, e queste due sole ragioni la rendono una spiaggia vergine e protetta. In estate la troverete affollata, perchè è l’unica della costa nord ad avere un grande parcheggio ad uso praticamente esclusivo, a due passi dallo splendido faro.

CALA TURQUETA, LA PERLA DEL SUD

Nascosta da una splendida pineta, Cala Turqueta è la seconda protagonista degli spot della Estrella Damm (dopo Pregonda): sabbia finissima e bianca ed acque – come no – turchesi, ne hanno fatto un vero gioiellino. La si raggiunge a piedi dal parcheggio.

 

BINIGAUS, LA NUDISTA

Binigaus rappresenta il punto a mentà tra Santo Tomas e Cala Excorsada. La spiaggia di Binigaus  è meravigliosa: sabbia fina, acqua cristallina, ed una immensa pineta alle spalle, nella quale si nasconde la famosa Cova de Coloms. È molto frequentata dai nudisti, proprio per la sensazione di libertà che regala non appena la si scorge dal sentiero da cui la si raggiunge. Meravigliosa.

LA VALL O ALGAIARENS?

Una delle spiagge semi-urbane di Minorca, La Vall si trova appena fuori Ciutadella, a pochi minuti da Cala Morell. La spiaggia de la Vall è formata da una sabbia finissima e soffice, bagnata da un mare che è stato definito come uno dei più limpidi dell’isola. La Vall è composta da due calette: una grande ( sulla sinistra) divisa da due rocce), ed una più piccola sulla destra, dopo gli scogli. Le si raggiunge dal parcheggio, con un bel sentiero tra i pini.

spiagge minorca

SON SAURA, LA MISTERIOSA

La più bella e grande spiaggia di Minorca: metri e metri di sabbia che terminano in una scogliera con pineta. Un panorama splendido. Il mistero è dato dalla posidonia: ogni estate infatti, l’alga posidonia si deposita sulle spiagge del sud, per poi essere trasportate via dalle prime correnti della primavera. Da qualche anno a Son Saura non accade, ed il “muro” di Posidonia è ormai importante. La proibizione di toglierle dalla spiaggia (perchè proteggono l’ecosistema e la spiaggia stessa) la rende una destinazione incerta, ma sempre meravigliosa, anche solo per una passeggiata.